top of page

Come evitare che i tuoi collaboratori cerchino costantemente un nuovo posto di lavoro

Aggiornamento: 23 dic 2021

- Strategie 2.0 per combattere il turnover aziendale -

In questo testo del Blog voglio affrontare il discorso del turnover aziendale che rappresenta uno dei costi maggiori per qualsiasi tipo di società.


Girovagando su internet qualche giorno fa mi sono imbattuto in un infografica molto interessate ma allo stesso tempo molto preoccupante.


Dico preoccupante perché un dato in particolare mi ha colpito:


secondo gli ultimi studi, il 51 % dei dipendenti che lavora per un’azienda in realtà sta ricercando nello stesso momento un altro lavoro . Allo scuro del direttore ovviamente.


Immagina che una mattina entri in azienda e la metà dei tuoi collaboratori vogliano andare via senza preavviso. Non è proprio una cosa simpatica, a meno che tu non abbia un contatto diretto con l’ufficio di collocamento per la ricerca di nuovi operatori.


L’aspetto secondo me interessante è che, purtroppo, tutto ciò si potrebbe trasformare in una vera e propria bomba economica per la tua azienda.


Secondo le ultime stime infatti il 50%- 60% di uno stipendio annuale di un tuo collaboratore equivale al costo diretto della sua sostituzione.


Per farla semplice, il costo di una sostituzione di un collaboratore che guadagna 60 mila franchi annuali potrebbe avvicinarsi ai 30 mila franchi. Una bella cifra no?


Proprio riguardo a questo argomento mi ricordo di un mio caro amico che lavora in una azienda in Ticino come contabile. Non faceva altro che dirmi che si trovava male, che non lo trattavano bene e che si sentiva sprecato li.

Nonostante tutto, lo pagavano bene ma se avesse trovato un posto migliore, anche con uno stipendio minore, sarebbe scappato a gambe levate.

Beh, vuoi sapere cosa è successo due settimane fa?


Ha mandato il curriculum ad un’altra azienda ticinese famosa per come tratta i suoi lavoratori. Una di quelle dove tutti vorrebbero lavorare.


Beh, l’hanno assunto e nel giro di una settimana ha mollato il posto vecchio lasciando la vecchia azienda in balia della ricerca di un contabile.

Staranno ancora cercando? Non lo so.


Tutto ciò per dimostrarti che anche se non lo vedi e se pensi che tutto vada bene, potrebbe non essere così. E potresti trovarti da un momento all’altro a dover tirare fuori sull’unghia almeno 30 mila franchi.


La soluzione in realtà potrebbe essere più semplice del previsto: rendere il lavoro un’esperienza unica e far percepire ai collaboratori quanto sono importanti.


Sia chiaro, non penso che il posto di lavoro debba diventare una specie di Disneyland in miniatura.


Penso solo che sia necessario dare un motivo per rimanere a tutti i collaboratori. Un motivo che non sia solo legato al fattore economico – più soldi – o la possibilità di lavorare da casa.

Dovrebbe essere qualcosa di più.


Riguardo questo devi sapere che il Welfare Aziendale potrebbe essere la risposta vincente.


Ti basta sapere questo.

Google ha vinto qualche anno fa il Great Place To Work grazie proprio a tutti i servizi che offre ai suoi collaboratori.


Non è da meno Starbucks, l’azienda di caffè più famosa al mondo, che ha il tasso di turnover più basso in assoluto grazie proprio ai servizi di Welfare che offre ai suoi collaboratori.

Ecco come il Welfare diventa la chiave per trattenere e attrarre le migliori menti sul mercato con una spesa veramente irrisoria.


Il nostro servizio di trattamenti manuali in azienda ha l’obiettivo di regalare alla tua azienda e ai tuoi collaboratori un esperienza unica costante nel tempo.


Un modo per diminuire i loro dolori…

per aumentare il contatto tra dirigenza e lavoratori…

e per diminuire le spese annuali…


Non ti resta che mandare una mail a info@progettotouch.ch per parlare con la direzione e prenotare la tua consulenza gratuita.

A presto…















Comentários


bottom of page